Musica Lettura Disegno

Al mattino presto,
Marco e il suo papà arrivano all'asilo nido.
- Buon divertimento, Marco.
Ci vediamo stasera! -

Inizia così un piccolo libro che ho trovato girando (non ne posso fare a meno) nel reparto bimbi in libreria.
Appena aperto: Oh - ho pensato - questo piacerà moltissimo ai bimbi che incontro nei nidi dove lavoro, possono ritrovare nella lettura le cose e le situazioni che vivono durante la loro giornata al nido! Devo proprio portarlo con me e fare qualcosa con la musica. - Preso!

Dopo qualche tempo eccomi in una sezione di medi con il libro in mano.

- Lo leggo io! - subito l'educatrice della sezione.
- Eccerto! - in quel nido il progetto Nati per Leggere va fortissimo.

Lei incomincia a leggere, i bimbi ascoltano (sono fortunato perchè è una cosa che fanno spesso) e poco dopo, interrompendo la lettura, vado con la canzone di saluto (che poi è CiaU).

Continua a leggere e ci ritroviamo su un camion dei pompieri... incontriamo un elefante e un topolino... saliamo su un treno... andiamo a pranzo... facciamo un riposino... ci svegliamo... facciamo merenda...

Ho realizzato musicalmente con i bimbi alcune delle situazioni interrompendo l'educatrice sempre in ascolto su quello che faccio (sono proprio fortunato).


In classe la maestra appende
un grosso foglio bianco.
Yuppie! E' l'ora della pittura!
Plaf, un po' di verde, poi
l'azzurro e anche il rosso,
naturalmente!

Non posso resistere... dò un pennarello (atossico, ad acqua, supersicuro, lavabile) ad ogni bimbo, metto il foglione a terra - Fermi! Ancora no... Aspettiamo la musica! - e premo play sul CD di Amelie.

Tutti cominciano, alcuni facendo tratti e altri puntini con più o meno forza, molto presi ognuno dal suo disegnare (l'educatrice per prima) ed io mi scaravento col mio pennarello sul foglio facendo anch'io dei piccoli puntini seguendo il ritmo della musica. Mi guardo un po' in giro e vedo che anche i bimbi (imitandomi) stanno andando a tempo (magia). Fermo la musica - Sù i colori! - faccio ripartire la musica (tutti colorano)... fermo la musica... riparte la musica... cambio traccia (questa volta la musica invoglia a disegnare delle linee morbide)... fermo la musica... riparte la musica... fermo la musica... riparte la musica... cambio traccia (questa volta la musica è velocissima) tutti ormai hanno occupato quasi ogni angolo del foglio e qualcuno è andato anche sul pavimento (no problem, i colori come ho detto sono lavabili)... fermo la musica.

La settimana dopo quando ritorno trovo il foglione appeso in corridoio :)



Il libro è questo.



Le tracce audio per disegnare sono la n°1, 2 e 8 di questo album.

Ho tradotto questo post su EngCiaU.

2 commenti:

  1. Libro molto amato a casa nostra :-) Non a caso la nostra duenne va al nido e si ritrova in tutto ciò che viene raccontato e mostrato nel libro. Consiglierò alle educatrici l'utilizzo "musicale" del libro, così come suggerisci tu. Quante idee! Grazie, Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "E' il momento della storia. La maestra Francesca legge un bel Milkbook che parla dell'amicizia tra un Ugo e un blog. Bellissima!"

      Elimina

Popolari questa settimana

Chi sono

La mia foto

Da piccolo ogni padella che trovavo in cucina si trasformava all'istante in un tamburo, ogni coperchio in un piatto della batteria da suonare con i cucchiai.

Da grande sono diventato un contrabbassista, 7 anni in Conservatorio a Roma e poi in giro per l'Italia a suonare con varie orchestre.

Sempre da grande quando sono entrato all'Orff-Schulwerk ho preso i cucchiai lì per terra e girando e suonando ogni cosa rotonda sono entrato anche nella stanza di Musica in Culla

- Che cos'è quello? - mi domandai dopo aver visto un grande telo a spicchi colorati. Sono rimasto per scoprirlo.

Oggi (da piccolo) mi dedico principalmente all'educazione musicale per l'infanzia e chiedo sempre a tutti i bimbi se nella loro cucina ci sono le padelle.