Qualcosa si muove

[...] la musica, intesa sia come produzione sia come ascolto consapevole, rappresenta un'attività educativa di portata inestimabile per una formazione globale, percettiva, emotiva, relazionale, intellettiva e psicofisica della persona, come affermato anche nella road map sull'educazione artistica nella Conferenza mondiale promossa dall'ONU nel 2006 a Lisbona e ripresa nell'Agenda della Conferenza di Seul del 2010; 
il nostro Paese si è distinto sin dagli anni '70 per l'elaborazione, ad opera di associazioni e scuole musicali sul territorio e grazie a decenni di esperienze e sperimentazioni non seconde rispetto ad altre realtà internazionali, di una vastissima quantità di contenuti e buone pratiche musicali didattiche, in grado di offrire contributi specifici sul piano dei modelli formativi per i vari livelli scolari [...]
Continua a leggere il post originale sul blog del Forum Nazionale per l'Educazione Musicale.

Il potere della tonica


Vorrei oggi farti conoscere un video che ho scoperto 2 anni fa su YouTube e che mi è stato utile nel proporre e sviluppare alcune attività nelle mie classi con bimbi di 3 e 4 anni.
E' una piccola attività di movimento su una melodia cantata dall'insegnante che ha lo scopo di far cantare ed intonare ai bimbi la nota fondamentale (ovvero la tonica). In genere la faccio così:

L'Orchestra del Re


C'era una volta... 
Un Re!! 
Diranno i miei piccoli lettori...

Proprio così, questa volta c'era proprio un Re che dopo aver portato tutti voi per le stanze del suo castello vi ha accompagnato anche in quella più grande, quella con tanti tamburi e tanti ovetti colorati, quella dove c'è l'Orchestra!

Bisognerà pur provare a suonare questi strumenti così belli e vedere se anche noi possiamo fare l'Orchestra.
Così ci mettiamo un po' di qua (con i tamburi) e un po' di la (con gli ovetti) per suonare ed ascoltare tutte queste belle novità.

Un amico del Re ci fa compagnia con il flauto così mentre lui suona la melodia noi possiamo accompagnarlo con i nostri strumenti... prima con i tamburi... poi con gli ovetti... poi tutti insieme... poi nessuno... poi in piedi... poi camminando... poi solo i tamburi rossi... poi solo gli ovetti verdi... poi tutti i blu... poi continua tu...

A tempo con i passi (vol.1)


Marcella Sanna

...A TEMPO CON I PASSI...
Danze originali, variate, modificate, rielaborate, stravolte e inventate per la scuola dell’infanzia e primaria - Primo volume

Ogni capitolo del libro propone degli obiettivi educativi per la socializzazione e la relazione, e obiettivi specifici per la formazione del pensiero musicale (frase, respiro, struttura, ecc.), per l’aspetto affettivo melodico e per la conoscenza di alcune strutture tipiche della musica classica.

Immagini musicali


Vorrei consigliare a tutti gli insegnanti di musica che leggono CiaU il fantastico sito/blog di Katie Wardrobe.

Katie sul suo Midnight Music si occupa di tecnologia musicale e cerca (riuscendoci benissimo) di rendere facile l'approccio alle risorse che la tecnologia oggi offre per gli insegnanti di musica.

In particolare in un post recente ha condiviso un archivio di immagini di notazione musicale che possono essere utilizzate in presentazioni, documenti, foto, cartelloni per la classe, lezioni sulla lavagna interattiva ecc.


L'archivio è scaricabile gratuitamente (immagini grandi e piccole) in fondo al post di Katie.

Un vulcano!

Due anni fa a Musica in Culla succedeva questa cosa qua :)




Presso la Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia / Roma

Con gli stracci in mano


Una mamma dopo una lezione aperta:
Ciao Ugo, ora capisco perchè mia figlia gira per tutta casa con gli stracci in mano!

I tre porcellini


Dopo un po' di attesa finalmente è arrivato il libro-puzzle della Fatatrac per la collana Carte in Tavola (era in ristampa e ho aspettato qualche mese chiedendolo in prestito ad una mia amica quando mi serviva per le lezioni).

Ora è qui e potrò finalmente portarlo ai bimbi!

Sound Boxes


Ultimamente sono alle prese con una creazione speciale! Sto realizzando un regalo per un bimbo, il figlio di una delle mie più care amiche. Per lui ho pensato di creare tanti oggetti sonori che possano sviluppare la sua attenzione verso i suoni e rumori!
Il metodo montessori pone molta attenzione allo sviluppo dell’udito, ed è per questo che una delle cose che ho realizzato sono le “sound boxes“, scatole sonore che contengono materiali diversi.
Precisamente sono sei coppie di scatole, di colori differenti che producono suoni più o meno forti. Vediamo come realizzarle!!!
Continua a leggere il post originale di Michela Miccio

Il volo dell'astronave


Questa è un'attività che ho pensato per la prima classe della scuola dell'infanzia sul finire dello scorso anno scolastico.... non l'ho ancora sperimentata così ti invito a provarla insieme a me ora che la scuola sta ricominciando.

L'idea è quella di un viaggio tra i pianeti.

Ecco quello che mi ero appuntato per gli insegnanti di musica:






Obiettivi
Riconoscimento di due modalità musicali (legato e staccato).
Utilizzo della voce per l'intonazione di due intervalli melodici discendenti (3a maggiore e 5a giusta).

Materiale
Paracadute
Spartito (clic destro sull'immagine che apre questo post > salva immagine)

Descrizione
Dopo aver introdotto il contesto della gita nell'universo e aver parlato dell'astronave per raggiungere i pianeti nello spazio si potrà aprire il paracadute a terra al centro dell'aula e dire ai bambini di prendere il loro posto seduti ai bordi dell'astronave tenendola forte per provare a farla partire (alzare).

Popolari questa settimana

Chi sono

La mia foto

Da piccolo ogni padella che trovavo in cucina si trasformava all'istante in un tamburo, ogni coperchio in un piatto della batteria da suonare con i cucchiai.

Da grande sono diventato un contrabbassista, 7 anni in Conservatorio a Roma e poi in giro per l'Italia a suonare con varie orchestre.

Sempre da grande quando sono entrato all'Orff-Schulwerk ho preso i cucchiai lì per terra e girando e suonando ogni cosa rotonda sono entrato anche nella stanza di Musica in Culla

- Che cos'è quello? - mi domandai dopo aver visto un grande telo a spicchi colorati. Sono rimasto per scoprirlo.

Oggi (da piccolo) mi dedico principalmente all'educazione musicale per l'infanzia e chiedo sempre a tutti i bimbi se nella loro cucina ci sono le padelle.