I diritti musicali dei bambini


voglio abbracciare il violinone

questo è un contrabbasso

voglio abbracciare un contrabbaccio

sììì un contrabbraccio... ne hai diritto!

voglio fare la ferrovia del treno d’acciaio

ne hai diritto!


e io voglio mettere queste cioccolate di legno come voglio

ne hai diritto!


anche per terra

ne hai diritto!

e suonarle così

ne hai diritto!


voglio cantare la canzone di Peppa Pig

mmm… ok ne hai diritto!
anch’io cantavo la sigla di Jeeg Robot d’acciaio 
...d’acciaio come la ferrovia

voglio correre e muovermi quando sento la mia mamma che canta una musica

certo! ne hai diritto!

voglio correre e muovermi quando la maestra canta una musica

chiedi alla maestra se va bene… 
certo! ne hai diritto!

voglio ascoltare la voce vera che canta una musica dal vivo… mi piace anche se la voce viene dallo stereo ma mi piace di più dal vero

ne hai diritto!

voglio fare il gioco del Cucù

ne hai diritto!


sono curioso… voglio vedere e sentire come suona quella pentola… e questa… e ancora… 
che pentolone grande!

ne hai diritto!

© Nati per la Musica


voglio ascoltare un libro e impiastricciare il foglio con i colori e la musica

ne hai diritto!



voglio mettere la mia schiena sulla pancia di papà quando canta... la sua voce è diversa da quella di mamma… mi piace perché sento tutti friccichi solletichi

ne hai diritto!

voglio mettere la mia testa piccola piccola sul collo di mamma quando sto in braccio per sentire la sua voce vicino vicino… come quando ero nel pancione

ne hai diritto!

voglio…

[continua tu nei commenti]

Nessun commento:

Lascia un commento su questo post

Popolari questa settimana

Chi sono

La mia foto

Da piccolo ogni padella che trovavo in cucina si trasformava all'istante in un tamburo, ogni coperchio in un piatto della batteria da suonare con i cucchiai.

Da grande sono diventato un contrabbassista, 7 anni in Conservatorio a Roma e poi in giro per l'Italia a suonare con varie orchestre.

Sempre da grande quando sono entrato all'Orff-Schulwerk ho preso i cucchiai lì per terra e girando e suonando ogni cosa rotonda sono entrato anche nella stanza di Musica in Culla

- Che cos'è quello? - mi domandai dopo aver visto un grande telo a spicchi colorati. Sono rimasto per scoprirlo.

Oggi (da piccolo) mi dedico principalmente all'educazione musicale per l'infanzia e chiedo sempre a tutti i bimbi se nella loro cucina ci sono le padelle.