Chi c'è tra i ritagli? La Musica!

Attività musicale vocale tra i ritagli di un libro di Silvia Borando.


Entro in aula... ancora nessuno è arrivato!

Ok, è il momento giusto per fare i ritagli. Cioè, per preparare i ritagli.

Prendo le forbici e i fogli cartoncino colorati Fabriano Colore. Guardo un po' il libro mentre ritaglio... questo grande così, questo più piccolo cosà, questo a striscetta così, questo a quadratino cosà, questo così, quest'altro cosà, così...

Finito tutto metto i ritagli dentro una scatola e nascondo il libro...

Ciao bambini, ben arrivati!

Ciao maestro Ugo!
Hai un libro oggi?

E come fate a sapere che ho un libro?

Ti abbiamo visto da fuori!

Ah ecco, lo sapevo io...
Sì, ho un libro che non abbiamo ancora letto insieme...

Che bello! Possiamo leggerlo?

Certo, però prima stiamo tutti qui in cerchio a terra e vediamo chi c'è!
Livia, Irene... Adriano!! Vieni qui con noi Adriano?

Adriano - Va bene, eccomi!

Chi manca?

Irene - La maestra Emanuela!

Livia - E' qui fuori, l'ho vista e mi ha detto che arriva subito!

Ciao maestra Emanuela!

Noi stiamo per leggere questo libro.
Chi c'è tra i ritagli?

Irene - Boh!?!

Ora lo scopriremo...


Livia - Sono delle forme geometriche!

Irene - Sono i ritagli!

Adriano - Sono piccoli blu e piccoli gialli!

Adri, la tua citazione mi commuove!


Livia - Le libellule!

Irene - Con i ritagli hanno fatto le libellule! Possiamo suonarle con gli strumenti?

Sì, Irene. Vai a prendere nel cassetto lo strumento che per te è una libellula.

[Cerca, cerca... dopo poco Irene torna da noi con un ovetto-shaker blu]

Cantiamo così! [mi metto a cantare colpendo a ritmo le libellule sul libro con l'ovetto e disegnando la parte più melodica della canzone sempre con l'ovetto tra le libellule]

Irene - Posso cantare io ora?

[Si mette a cantare cercando la melodia che ha appena sentito e poi, continuando, va a finire sulla melodia di Fra Martino]

Ok, ora Livia e poi anche Adriano...

[Ognuno canta la sua melodia colpendo e disegnando sulle libellule con l'ovetto]


Adriano - Posso girare pagina?

Ok!


Livia ed Irene - Le ranocchie!

Come le cantiamo?

Livia - Con il battente del tamburo!

[Facciamo e cantiamo la stessa cosa di prima anche con le ranocchie e con il battente]

Andiamo avanti... giriamo pagina...

Adriano - I serpenti!

Irene - Ecco, i serpenti li cantiamo con i piattini che sono gialli come i serpenti.


[Fra Martino continua ad intrufolarsi]

Abbiamo continuato così con tutti gli altri ritagli e con tutti gli altri animali tra i ritagli che abbiamo incontrato nel libro. Abbiamo cantato le galline, i porcospini, i granchi... e tutti gli altri animali con gli strumenti che ci sono piaciuti di più... ora sta a te!

Livia - Ma in quella scatola che c'è?

Vediamo...

Livia, Irene ed Adriano - I ritagli!!! Che bello!!!

Irene - Possiamo fare i nostri animali!

Livia ed Adriano - Sììì

Livia - Possiamo fare animali immaginari?



Chi stai facendo Irene?

Irene - Te lo dico dopo!



Chi è il tuo, Livia?

Livia - Il Bruco!

Livia, la tua citazione mi commuove!


Allora Irene, chi è il tuo?

Irene - Il pappagallo!


Uh, maestra... anche tu hai fatto gli animali!

Maestra Emanuela - Sì, una farfalla e un...

Livia - Robot!

Adri, che fai laggiù?

Adriano - Ho distrutto tutto!

Wow, allora anche noi distruggiamo i nostri, siete d'accordo?

Livia, Irene, Adriano e Maestra Emanuela - Sìììììììì!!!!!!!!

Indovina con quale canzone abbiamo distrutto e sparpagliato e rimesso nella scatola tutti i ritagli?


Silvia Borando


minibombo 2014

€ 12,90


Trovi il libro in libreria o su Amazon.

Come sempre sul sito di minibombo trovi la sezione GIOCHIAMO CON dove l'autrice propone idee originali e creative per giocare ed interagire con il libro.




Grazie per aver letto questo post.

Nessun commento:

Lascia un commento su questo post

Popolari questa settimana

Chi sono

La mia foto

Da piccolo ogni padella che trovavo in cucina si trasformava all'istante in un tamburo, ogni coperchio in un piatto della batteria da suonare con i cucchiai.

Da grande sono diventato un contrabbassista, 7 anni in Conservatorio a Roma e poi in giro per l'Italia a suonare con varie orchestre.

Sempre da grande quando sono entrato all'Orff-Schulwerk ho preso i cucchiai lì per terra e girando e suonando ogni cosa rotonda sono entrato anche nella stanza di Musica in Culla

- Che cos'è quello? - mi domandai dopo aver visto un grande telo a spicchi colorati. Sono rimasto per scoprirlo.

Oggi (da piccolo) mi dedico principalmente all'educazione musicale per l'infanzia e chiedo sempre a tutti i bimbi se nella loro cucina ci sono le padelle.