Il GRANDE piccolo uovo con le macchie

Attività musicali con un libro scritto ed illustrato da Eric Battut.


- Non ci credo! - Così io davanti allo scaffale leggendo "Oh, che uovo!" scritto grande sul dorso di un libro grande.

- A cosa? - Così Sara, la mia libraia della mia libreria vicina.

- A questo! - Così io mostrandole il grande "Oh, che uovo!" appena sfilato dallo scaffale. Grande ben 24,5x25,5 cm. Ben altra cosa dei 15x15,5 cm della piccola edizione che ero riuscito a trovare dopo un grande tempo di ricerca circa un anno fa.

- Ah sì, lo stanno distribuendo di nuovo in libreria. - Così Sara.

- Lo sai che questa è una cosa meravigliosa? Una cosa meravigliosa quanto inaspettata! - Così io.

"Oh, che uovo!" è un libro meraviglioso. L'ho cercato tanto e come hai letto avevo trovato solo l'edizione in formato mignon. Non che non fosse buona. Ma con le classi abbastanza numerose dei nidi che frequento - Non vedo bene! - era la frase più pronunciata davanti a quell'edizione.

Nel nido ci sono tre uova.
Uno nero, uno bianco e uno...
con le macchie!


Indovina come abbiamo conosciuto e suonato le tre piccole uova... 
Sì certamente con gli ovetti shaker!


Cucù!
Un uccellino bianco e un uccellino nero
sgusciano fuori!
E l'uovo con le macchie?

Noi non vogliamo un uovo con le macchie
nel nostro nido!
Via da qui!

[...]

Ma noi non sappiamo ancora volare! 

[...]

E non sappiamo neanche nuotare!

Cric, crac!
Ma queste sono le penne di una coda!
L'uovo con le macchie sa nuotare!
possiamo sederci sopra di te?


Ora ho cantanto un chant ritmico per vedere se anche noi sappiamo nuotare. Un ritmo così:

Splishi, splashi, splishi splishi splashi, splishi, splashi... eeeee SPLASH!

Abbiamo nuotato con le nostre mani (ali) e con i nostri piedi (zampette) muovendoci su ogni "Splishi" e su ogni "Splashi". Certamente non potevano mancare gli schizzetti scherzetti realizzati con tanti "SPLASH" belli grandi con le mani e con i piedi.

Cric, crac!
D'un tratto sbucano fuori due zampette!

[...]

Ecco che sgusciano fuori anche due ali!

Accipicchia!
Quest'uovo con le macchie sa anche volare!


E noi? Sappiamo volare anche noi? Ce le abbiamo le ali? Eccole!

Per volare ho cantato una melodia che hai già ascoltato qui su CiaU.


Certo... questa volta non è un'astronave!

Finalmente a casa!
Grazie caro uovo con le macchie.
Non avremmo dovuto cacciarti via dal nido.
Adesso ci fai vedere chi sei?

[...]

Ti lascio scoprire il finale da te!


Eric Battut

Oh, che uovo!



Come è scritto sul catalogo della casa editrice "Oh, che uovo! è una storia per parlare di tolleranza ai più piccoli.

Come vedi dalla foto che apre questo post, il libro è stato anche pubblicato in edizione speciale (piccolo!) per Nati per Leggere.

Come dice Sara, ora il libro (grande!) è di nuovo in circolazione nelle librerie. Puoi cercarlo lì.

Su Amazon chissà quando tornerà...


Grazie a Francesca Tamberlani che attraverso un suo post mi ha fatto scoprire questo libro!

Grazie a te per aver letto questo post.

Nessun commento:

Lascia un commento su questo post

Popolari questa settimana

Chi sono

La mia foto

Da piccolo ogni padella che trovavo in cucina si trasformava all'istante in un tamburo, ogni coperchio in un piatto della batteria da suonare con i cucchiai.

Da grande sono diventato un contrabbassista, 7 anni in Conservatorio a Roma e poi in giro per l'Italia a suonare con varie orchestre.

Sempre da grande quando sono entrato all'Orff-Schulwerk ho preso i cucchiai lì per terra e girando e suonando ogni cosa rotonda sono entrato anche nella stanza di Musica in Culla

- Che cos'è quello? - mi domandai dopo aver visto un grande telo a spicchi colorati. Sono rimasto per scoprirlo.

Oggi (da piccolo) mi dedico principalmente all'educazione musicale per l'infanzia e chiedo sempre a tutti i bimbi se nella loro cucina ci sono le padelle.