Mi pizzica dalla testa ai piedi

Attività musicale Stop & Go con la Pizzica e con un libro di Eric Carle.


Io sono Ugo e ballo la Pizzica. 
Tu lo sai fare?

No! Non lo so fare!

Ma lo sai tu che cosa è la Pizzica?

Se non lo sai puoi andare a vedere cosa dice Wikipedia e scoprire che si tratta di una danza tradizionale del Salento che fa parte della grande famiglia di danze popolari chiamate tarantelle.
Comunque non importa se non sai ballare la pizzica perché ora faremo una cosa diversa.

Prenderemo un bellissimo libro illustrato da Eric Carle e ci muoveremo seguendo quello che ci dicono gli animali.

Siediti in cerchio con i bimbi e leggi il libro chiedendo singolarmente ad ogni bambino di realizzare il movimento illustrato nella pagina.

Io sono un pinguino e giro la testa. Tu lo sai fare? | Sì! lo so fare!

Lascia provare ai bambini i loro movimenti e successivamente (se vuoi) puoi scegliere un movimento uguale per tutti che faranno insieme guardandosi l’un l’altro.

Ripeti la cosa girando pagina con una nuova illustrazione.

Io sono una giraffa e piego il collo. Tu lo sai fare? | Sì! Lo so fare!

E così via per tutte le illustrazioni…

Questo senza musica. Puoi anche usare un tamburello per suonare il ritmo e chiedere ai bambini di muoversi sulla pulsazione del tamburello.

Una volta che tutti i bambini avranno sperimentato un movimento potrai chiedere a tutto il gruppo di eseguire insieme lo stesso movimento suggerito dal libro sempre con la pulsazione del tamburello. I bambini dovranno guardare il libro che verrà sfogliato (anche a caso) per cambiare movimento. In più si potrà anche chiedere a qualche bambino di sfogliare il libro per i compagni (e anche di suonare il tamburello).

Ora puoi passare all’ascolto in movimento di una Pizzica. In rete ho trovato questa Pizzica Pizzica di Angelo Belmonte che mi sembra adatta alla nostra attività.



C’è una piccola introduzione e poi (quando incomincia il ritmo con il tamburello) vaiii :)
Puoi scaricare il file liberamente (click sulla freccia in basso [Download] sotto SOUNDCLOUD).

Ora puoi chiedere al gruppo di eseguire i movimenti sulla musica registrata. Metti in pausa la riproduzione chiedendo lo “Stop” dei movimenti e dopo qualche secondo lascia andare la musica per continuare.

Si può cambiare la pagina del libro sulla pausa per preparare i bambini al movimento successivo. Si può anche invertire il “concetto” chiedendo ai bambini di muoversi sulla pausa e di stare fermi sulla musica che preparerà il movimento successivo. In più (come prima) puoi invitare qualche bambino a sfogliare il libro e a suonare il tamburello.

Puoi ora ripetere l’attività a gruppi più piccoli di bambini (2-4) e permettere agli altri di osservare i movimenti dei propri compagni ed eventualmente far loro suggerire delle varianti.

Io sono un gorilla e mi gratto il petto. Tu lo sai fare? | Sì! Lo so fare!

Alcune varianti potrebbero essere:
  • Sulla musica si cammina a piacimento e sul silenzio si esegue il movimento del libro (e il contrario).
  • Sulla musica si “balla” a piacimento la pizzica e sul silenzio si esegue il movimento del libro.
  • Sulla musica si esegue un movimento (pinguino) e sul silenzio un’altro movimento (gorilla).
  • Si possono realizzare anche due movimenti insieme sulla musica (pinguino + gorilla).

Prima di realizzare questa attività in classe mi ero appuntato alcuni obiettivi educativi:

Ascolto corporeo: Attraverso il movimento indicato dalle illustrazioni del libro i bambini sperimentano l’associazione del loro movimento al ritmo della danza cercando una via individuale alla realizzazione del proprio agire e alla percezione di una propria parte del corpo.

Sintonizzazione: Attraverso l’osservazione del movimento degli altri i bambini verranno incoraggiati a sintonizzarsi tra di loro nei movimenti creando così l’integrazione del gruppo.

Silenzio: Trattandosi di un’attività di “Stop & Go” l’insegnante potrà chiedere ai bambini di realizzare i movimenti sia sulla musica che ascoltano sia sul silenzio (pausa) cercando così di agire sulla loro attenzione al silenzio.

Attenzione e concentrazione: Il libro potrà essere utilizzato in modalità di “partitura” durante l’attività per creare “attenzione” verso il movimento successivo.


Prima di chiudere questo post volevo dirti che:

No, non so ballare la pizzica! 
E tu?

Trovi il libro facilmente in libreria.

Eric Carle
Dalla testa ai piedi 
la MARGHERITA EDIZIONI

Se preferisci c’è anche Amazon.

Grazie per aver letto questo post.

Ora è il tuo turno: lascia la tua opinione nei commenti.

4 commenti:

  1. grazie, bellissima attività e la musica ci sta molto bene, bravo!
    ora proviamo con i saltarelli, curento, tammurriate......... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paolo, per queste danze dovrò chiederti una consulenza!

      Elimina
  2. W il fantastico mondo delle danzetradizionali! Nadia Porfido

    RispondiElimina
  3. Grazie. ..fantastica attività. ...

    RispondiElimina

Popolari questa settimana

Chi sono

La mia foto

Da piccolo ogni padella che trovavo in cucina si trasformava all'istante in un tamburo, ogni coperchio in un piatto della batteria da suonare con i cucchiai.

Da grande sono diventato un contrabbassista, 7 anni in Conservatorio a Roma e poi in giro per l'Italia a suonare con varie orchestre.

Sempre da grande quando sono entrato all'Orff-Schulwerk ho preso i cucchiai lì per terra e girando e suonando ogni cosa rotonda sono entrato anche nella stanza di Musica in Culla

- Che cos'è quello? - mi domandai dopo aver visto un grande telo a spicchi colorati. Sono rimasto per scoprirlo.

Oggi (da piccolo) mi dedico principalmente all'educazione musicale per l'infanzia e chiedo sempre a tutti i bimbi se nella loro cucina ci sono le padelle.