La passeggiata del lupo più forte

Attività musicale in movimento con un libro di Mario Ramos.


Eccolo! E' lui! Il più forte, il più feroce, il più crudele, il più cattivo tra tutti i cattivi!

Lui ne è convinto. Il Grande Lupo Cattivo!

Oggi il nostro Grande Lupo Cattivo ha già mangiato. Ha mangiato tutto per bene e ora non ha fame.

Decide così di andare a fare una bella passeggiata nel bosco.

Chissà chi incontrerà?

Andiamo con lui? 

Non preoccuparti, ha già mangiato, è sazio, per ora non c'è rischio che possa mangiarti. 


© Babalibri 2002

Un giorno, un lupo, che aveva mangiato a crepapelle
e quindi non aveva più fame, decide di fare
una passeggiata nel bosco.

[...]

- Quasi quasi ne approfitto
per sapere cosa pensano di me gli abitanti del bosco.

Andiamo! Andiamo nel bosco insieme al lupo passeggiando su questa musica



Una passeggiata camminando dove vogliamo per la nostra stanza che per magia del libro si è trasformata in un bosco.

Esploriamo tutti gli angoli del bosco, passiamo accanto alle cose che troviamo, mettiamoci davanti agli altri bambini che stanno passeggiando insieme a noi e sulla "pausa" della musica possiamo imitare la voce del lupo dicendo "Sono io il più forte!" mettendo in mostra i nostri muscoli come fa lui sulla copertina.

STOP!

Chi incontra ora?

Incontra un grazioso coniglietto selvatico.

- Buongiorno, Belle Orecchie! Dimmi un po': chi è il più forte? - domanda il lupo.

- Il più forte sei tu, Padron Lupo. [...] - risponde il coniglio.

[...]

Ora possiamo riprendere la nostra passeggiata... che bello, siamo i più forti!

Andiamo più veloci, poi più lenti cantando la nostra passeggiata. Ricordiamoci che siamo noi i più forti. Diciamocelo nelle pause. Facciamo i muscoli.

STOP!

Chi incontriamo ora?

Cappuccetto Rosso!

© Babalibri 2002

[...]

Ora possiamo riprendere la nostra passeggiata... che bello, siamo i più forti!

Andiamo di qua e di la anche saltando se vogliamo e cantando la nostra passeggiata. Ricordiamoci che siamo noi i più forti. Diciamocelo nelle pause. Facciamo i muscoli.

STOP!

Chi incontriamo ora?

I tre porcellini!

© Babalibri 2002

[...]

Ora possiamo riprendere la nostra passeggiata... che bello, siamo i più forti!

Andiamo ancora, facciamo grandi passi da lupo, di qua e di la cantando la nostra passeggiata. Ricordiamoci che siamo noi i più forti. Diciamocelo nelle pause. Facciamo i muscoli.

STOP!

Chi incontriamo ora?


Basta, sicuramente ora avrai capito come continuare questa passeggiata con il lupo!

Puoi variare l'andamento della melodia cantandola più velocemente o più lentamente. Inventare insieme ai bambini altri modi di camminare. Fermarti e riprendere a tuo piacimento.

Un consiglio: non camminare all'indietro perché ti sarà utile farlo nella camminata finale. Una camminata all'indietro piano piano lenta lenta...

Scoprirai il perché all'ultima pagina.






Trovi il libro in libreria o su Amazon.


Esistono due formati. Quello principale con la copertina rigida (17 x 24 cm) e quello più piccolo con la copertina flessibile (15 x 19 cm - Collana Bababum).


Mario Ramos ha scritto anche altri libri con il nostro lupo fortissimo.


Inoltre su CiaU trovi anche un altro post con 5 attività musicali tra le stanze di un castello disegnato da questo grande autore. Dai un'occhiata!

Dov'è il Re? Il Re è occupato!

Grazie per aver passeggiato insieme a questo post.

Nessun commento:

Lascia un commento su questo post

Popolari questa settimana

Chi sono

La mia foto

Da piccolo ogni padella che trovavo in cucina si trasformava all'istante in un tamburo, ogni coperchio in un piatto della batteria da suonare con i cucchiai.

Da grande sono diventato un contrabbassista, 7 anni in Conservatorio a Roma e poi in giro per l'Italia a suonare con varie orchestre.

Sempre da grande quando sono entrato all'Orff-Schulwerk ho preso i cucchiai lì per terra e girando e suonando ogni cosa rotonda sono entrato anche nella stanza di Musica in Culla

- Che cos'è quello? - mi domandai dopo aver visto un grande telo a spicchi colorati. Sono rimasto per scoprirlo.

Oggi (da piccolo) mi dedico principalmente all'educazione musicale per l'infanzia e chiedo sempre a tutti i bimbi se nella loro cucina ci sono le padelle.